Dicono di me

 

Con grande professionalità e simpatia, Karin mi ha introdotta nel mondo del bilinguismo, con consigli pratici e spiegazioni teoriche utili per esplorare questo ambito così sconosciuto per me. I suoi insegnamenti sono fondamentali per introdurre le lingue ai bambini, per non commettere errori avendo accanto un’esperta così attenta ed entusiasta del suo lavoro.

Anna Laura Biagini

 

I booked a private consultation with Karin after attending the webinar “Lo sviluppo linguistico sano” (which in itself was excellent) to get some help and advice on our particular situation.  We are bringing up are daughter in the UK to speak Italian (my husband’s family background) as well as English, though neither of us are fluent yet, so had many questions and concerns.  This consultation was exactly what we needed; we had been trying many avenues to ensure our daughter had good exposure to Italian.  Karin has given us greater clarity in what we should be doing; the areas and activities we should concentrate on, informed us on how to enhance the quality of our Italian interactions and suggested a much needed structure so as not to confuse our daughter between the two languages.  She also had many other suggestions to try and resources to use. Karin is friendly and easy to talk to while being professional and we feel 100% more confident about our adventure into bilingualism!!  Many thanks again!!!

Sarah Meriano

 

Ho conosciuto Karin grazie ad un webinar dal titolo “Lo sviluppo linguistico sano” in cui lei era relatrice e di cui avevo visto l’annuncio su FB. Mi ero da poco trasferita in Svizzera con mio marito e mio figlio e avevo tante domande e poche risposte in materia di apprendimento linguistico multilingue nei bambini. Il webinar mi sembrava un’ottima soluzione per chiarirmi le idee…e avevo ragione!!!! Karin è stata molto precisa nel dare le spiegazioni e parlare con una professionista in materia è stato molto rassicurante.  Dopo circa un anno di asilo mio figlio non diceva una parola in Tedesco e io e mio marito ci siamo un po’ preoccupati, forse la scelta di un asilo bilingue inglese/tedesco era troppo? Non ci trovavamo d’accordo su come aiutarlo quindi ho contattato Karin per una consulenza privata. E’ vero che i bambini sono bravi ad apprendere nuove lingue ma ognuno in modo e con tempi diversi e non sempre confrontarsi con le altre mamme è sufficiente. Anche in questo caso Karin ci è stata d’aiuto, ci ha rassicurato dicendo che quello che stava succedendo era assolutamente nella norma e ci ha dato dei consigli su come aiutarlo. Mi sento quindi di consigliare Karin che ringrazio per il supporto ricevuto!!!!

Federica Bigognali

 

La mia professione mi porta in giro per il mondo. Dopo essere passato per Austria e Francia, ora lavoro nel Belgio fiammingo. Ho un figlio di 10 anni, nato in Austria e oggi scolarizzato in Francia, che dalla nascita è stato esposto a quattro lingue differenti. Alla luce di questo ultimo trasloco professionale, mi si presenta ora la necessità di decidere se esporre mio figlio a una quinta lingua. Mi sono rivolto a Karin – cara amica conosciuta in occasione di uno dei miei vari trasferimenti – per avere un’opinione competente e informata rispetto alle evidenti incognite e alle straordinarie opportunità che un simile cambiamento presenta. In un’ora di conversazione Karin ha saputo inquadrare la situazione complessiva, definendo un contesto preciso e motivato in cui ho potuto trovare riscontri solidi anche rispetto alla mia esperienza di poliglotta.
L’aspetto che più ho apprezzato è in effetti questo: la solida preparazione professionale di Karin mi ha donato una quadro scientifico coerente in cui ho potuto riportare e correlare le esperienze personali mie e di mio figlio e che avevo finora percepito a livello di intuizione. Come ingegnere, non amo fare scelte basate su impressioni o sensazioni, preferisco invece dati concreti. Dopo questa consulenza, ho finalmente trovato queste basi solide, e gli strumenti per proseguire con più sicurezza.

Lorenzo Ricotti

 

Vivo in Austria da quasi sei anni e ho due bimbi di 6 e 7 anni. Karin è stata una delle prime persone conosciute dopo essermi trasferita. 5 anni fa partecipammo ad un suo seminario tenutosi all´asilo internazionale di Villach e fu davvero importante conoscere la sua esperienza, perché nel nostro caso ci trovammo per la prima volta in contatto con una, anzi due se consideriamo anche l´inglese, lingue straniere. L´impatto fu molto duro perché non eravamo sicuri di come fosse meglio comportarci con i nostri figli, ma dopo l´incontro con Karin fu subito chiaro che la lingua da parlare in famiglia sarebbe dovuta continuare ad essere l´Italiano (nel mio caso sia io che mio marito siamo entrambi italiani). Da quel momento in poi, ci sono state e continuano ad esserci sfide quotidiane a scuola con i nostri bambini. L´ultimo incontro organizzato da Karin, „Scuola e bilinguismo” è stato molto utile per me perché si è affrontato un argomento molto attuale, che mette alla prova tutta la famiglia giorno dopo giorno. Grazie Karin per le informazioni fornite durante questo incontro, le ritengo molto utili. La cosa che mi piace di più di questi incontri è la possibilità di ascoltare e condividere esperienze di vita quotidiana tra persone che vengono da altri paesi e appartengono ad altre culture, ma che condividono i miei stessi problemi e hanno i miei stessi dubbi. Grazie ancora Karin, consiglio caldamente di partecipare al prossimo incontro, io lo farò!

Eveline Penna

 

Karin Martin, un’italiana dal nome poco italiano che sa in modo semplice ed efficace far riflettere sul multilinguismo tutte le persone che questo fenomeno lo vivono quotidianamente.
Mi ricordo quando poco più di un anno fa l’ho conosciuta presso il centro di comunicazione “Projektgruppe Frauen” in Austria. Lì abbiamo trascorso insieme ad altre donne di madrelingua diversa dal tedesco un piacevole pomeriggio con Karin, che, durante un seminario, ci ha dato degli ottimi consigli sul come mantenere viva la madrelingua dei nostri figli ed allo stesso tempo apprendere una seconda lingua, quella del posto in cui vivono e viviamo. Mi ricordo che ero l’unica ad averle chiesto un parere diverso dal solito. I miei figli sono bilingui (mamma italiana e papà austriaco) e parlano più tedesco che italiano, sanno meglio il tedesco dell’italiano. Come motivarli a parlare tra di loro la lingua della loro mamma? Una lingua sarà sempre dominante, ma l’altra è nel loro cuore ed io posso quotidianamente trasmettergli molto. Va già meglio il loro italiano…
Karin ha riproposto il tema in un corso di tedesco presso il centro di comunicazione dove altre donne di diverse nazionalità hanno sentito quanto la lingua madre sia importante. Il tedesco, lingua straniera, lo imparano facilmente le madri ed i loro figli se sono motivati ed incoraggiati. Così si sono sentite quelle donne dopo la mattinata trascorsa con Karin. Grazie per il tempo che ci hai dedicato e per la tua competenza e semplicità!

Marta Presti

Das Thema „Mehrsprachigkeit“ ist brisant, da es nicht nur um den Spracherwerb der Frauen sondern im Besonderen auch um die Sprachentwicklung ihrer Kinder geht. Frau Dr. in Karin Martin hat gleich zu Beginn des Workshops alle Anwesenden für das Thema begeistert und konnte mit ihrer niederschwelligen aber sehr anschaulichen Darstellung den Fokus auf wichtige Punkte der Mehrsprachigkeit lenken. Viele der Anwesenden konnten Beispiele einbringen und ihre Sorgen bezogen auf die muttersprachliche Stärkung ihrer Kinder ansprechen. Alle Anwesenden haben bei der folgenden Nachlese eine Woche später viele der Begrifflichkeiten wiederholt und weiter diskutiert. Der Erfolg ist durch die klare Sprache und das offene emphatische Auftreten von Frau Dr. in Karin begründet. Herzlichen Dank im Namen aller Teilnehmenden an Frau Dr.in Karin Martin!

Maria M. Cervenka